News

Check out market updates

Bioedilizia abitativa in acciaio e vetro

Le case in acciaio e vetro sono una delle tante varianti della bioedilizia abitativa. Quando si deve scegliere quale casa acquistare, si deve tenere conto di una lunga serie di fattori, ognuno con un peso specifico. L’abitazione deve garantire spazi, comfort, ma al tempo stesso non deve essere dispersiva. Inoltre, c’è bisogno di una struttura solida ma elastica, che possa rispondere bene ad eventuali sollecitazioni: pensiamo ad esempio alle zone sismiche. Infine, una parte importante la gioca anche l’aspetto estetico: è risaputo che una casa che si mostra con un bel design, all’interno e all’esterno, contribuisce alla serenità di chi la abita. Tutte esigenze che devono però fare i conti anche con il bilancio.

Per questo, negli ultimi tempi si sta ragionando molto su nuove tecniche costruttive, che possano conciliare la necessità di una struttura solida, sicura, confortevole e versatile con il risparmio economico e i tempi di realizzazione. Una delle alternative più gettonate, in tal senso, è rappresentata dalla tecnologia in acciaio, che sta riscuotendo un certo consenso all’estero e, da qualche tempo, anche in Italia. L’edilizia in acciaio a secco con tecnologia steel frame è sprovvista di getti d’opera, caratteristica delle opere edili in laterocemento.

In sostanza, i componenti dell’intera abitazione – le parti strutturali, ma anche quelle complementari – sono già prefabbricati per essere poi assemblati nel cantiere. Chiaramente si tratta di una tecnologia che presenta delle differenze a seconda di come è composta la casa: se si tratta di una villetta, vengono utilizzati componenti totalmente prefabbricati; in caso si parli di un edificio a più piani, ecco che subentrano le strutture miste, specialmente per tamponamenti e solai. Ma quali sono i vantaggi principali di una struttura in acciaio?

In primis l’antisismicità. In un paese come l’Italia, dove gran parte del territorio è attraversato da faglie capaci di scatenare sismi anche di magnitudo superiore a 6, è un fattore decisivo: le costruzioni in acciaio sono decisamente elastiche, un dettaglio che fa sì che l’abitazione risponda nel migliore dei modi alle sollecitazioni delle scosse di terremoto. Oltre a ciò, le costruzioni in acciaio sono profondamente rispettose dell’ambiente: il materiale di scarto è ridottissimo e tutte le compenenti utilizzate sono riciclabili. Inoltre, le abitazioni costruite con questa tecnica risultano estremamente versatili, sia all’interno che all’esterno. Ma ciò che fa davvero la differenza è la tempistica necessaria per la loro realizzazione, che viene chiaramente abbattuta: con gli elementi già prefabbricati in azienda, il lavoro di assemblaggio si svolge rapidamente, senza quei tempi morti che rallentano il lavoro e innalzano i costi. Questo è l’aspetto finale: il risparmio economico, anche per l’assenza di macchinari pesanti.

Molto spesso, per migliorare l’aspetto estetico dell’abitazione e renderla pienamente apprezzabile anche dal punto di vista del design, la struttura in acciaio viene accompagnata da un rivestimento in vetro, che viene utilizzato specialmente per le pareti. Chiaramente, l’uso del vetro rappresenta una maggiore trasparenza e un’aumentata luminosità per l’interno della casa, oltre al fatto che il vetro riesce ad inserirsi con una leggerezza estrema all’interno di abitazioni caratterizzate dalle strutture portanti in acciaio. La presenza delle pareti in vetro fa anche percepire lo spazio più ampio rispetto a quanto lo sia realmente, creando una sorta di “continuum” tra interno ed esterno.

Le parenti in vetro non sono soltanto una scelta estetica, ma rispondono anche a determinate esigenze come la sicurezza (obbligatorio utilizzare vetri di sicurezza certificati) e la sostenibilità (il vetro è uno dei materiali più ecologici al mondo, costituito essenzialmente da sostanze naturali). Infine, le case in acciaio e vetro garantiscono un elevatissimo standard di isolamento termo-acustico.