News

Check out market updates

Case prefabbricate antisismiche in acciaio in Umbria

L’Umbria è una delle regioni in cui si costruiscono più case prefabbricate antisismiche in acciaio.

I terremoti sono scosse dovute allo spostamento delle masse rocciose nel sottosuolo, che si concentrano quasi sempre nelle stesse zone, poste in prossimità dei confini tra due placche tettoniche in continuo movimento. Vista la sua particolare posizione, che la vede situata tra la placca euroasiatica e la placca africana, l’Italia è frequentemente oggetto di sismi, dovuti alle forte spinte compressive.
Solo negli ultimi 18 anni si sono verificati oltre 110 terremoti di varia intensità, concentrati principalmente nella parte centrale del paese: la sola regione Umbria ha vissuto a partire dal 27 settembre 1997 per quasi tutto il 1998 un incubo sismico, con un totale di 11 morti, oltre 100 feriti e ben 80.000 case danneggiate o rase al suolo.

Si, perché i movimenti provenienti dal sottosuolo scuotono le fondamenta degli edifici, i piani bassi cominciano a muoversi e quelli superiori ad oscillare, i muri collassano e i solai precipitano schiacciando tutto. Le case non costruite a norma sono destinate a crollare.

 

Case prefabbricata in acciaio antisismiche e la nuova normativa per le Costruzioni

Al fine di ridurre al minimo la possibilità che si verifichino catastrofi in seguito ad eventi sismici, sopratutto in regioni a rischio come l’Umbria, dal 22 marzo 2018 è entrata in vigore una nuova versione delle Norme Tecniche per le Costruzioni, caratterizzate da una grande attenzione verso il miglioramento antisismico. Le nuove norme contengono dei rigidi criteri da seguire in materia di: sicurezza strutturale delle opere, principi di collaudo delle costruzioni, requisiti essenziali di resistenza meccanica e di stabilità, e le caratteristiche dei materiali da utilizzare.

Chiave di volta della nuova normativa è il concetto di “durabilità di una costruzione” , intesa come conservazione nel tempo delle caratteristiche meccanico-fisiche dei materiali che la compongono: particolare considerato alla base del concetto di sicurezza. Il materiale che meglio ha risposto a tale requisito è stato l’acciaio, grazie alle sue caratteristiche plastiche e anti-corrosive: la prima gli permette di assicurare stabilità alla struttura, mentre la seconda, garantisce una maggiore resistenza agli agenti atmosferici e al fuoco.

 

Case prefabbricate in acciaio antisismiche e il metodo Steel Frame

Già conosciuto ed utilizzato in America, Brasile e in Cina, paese notoriamente soggetto a terremoti ricorrenti, il metodo Steel Frame, letteralmente “telaio in acciaio”, consiste nella costruzione di case prefabbricate dotate appunto di un’ossatura in acciaio. Nata come alternativa alle costruzioni in legno, questa particolare soluzione abitativa si sta facendo spazio anche in Italia, sopratutto nelle regioni ad alto rischio sismico, come l’Umbria, dove sta riscuotendo un successo crescente. Per quanto centrali però, le caratteristiche antisismiche di queste costruzioni, non sono di certo le uniche a suscitare l’interesse degli aspiranti proprietari.

Prima di tutto bisogna ricordare che alla base del metodo c’è l’utilizzo di uno scheletro in acciaio prefabbricato, in sostituzione dei classici materiali come il mattone o il cemento. La struttura, costruita in azienda, viene montata direttamente in cantiere, ancorata su una base di cemento e ricoperta da lastre di cartongesso o pannelli OBS: procedimento che permette di ridurre notevolmente sia i tempi di costruzione, che la produzione di detriti. Oltre che per la costruzione di abitazioni unifamiliari e ville, il metodo Steel Frame può essere utilizzato anche per la edifici multi-piano, anche se in questo caso ad essere utilizzata è una carpenteria metallica pesante, che vanta comunque le stesse caratteristiche dello scheletro prefabbricato.

Inoltre, nell’ideazione delle case prefabbricate antisismiche, particolare attenzione è stata data all’eliminazione del pericolo “caduta materiali pesanti” durante un terremoto. Il tetto è realizzato con materiale leggero, dotato di una copertura fissata con delle viti, il tutto ancorato a dei pannelli, che fungono da muri. L’acciaio zincato che li costituisce svolge una doppia funzione: da un lato, grazie alla sua elasticità non è soggetto a spezzarsi, contribuendo quindi alla caratteristica antisismica delle case costruite con il metodo Steel Frame, dall’altro garantisce un elevato isolamento termo-acustico, aumentando così l’efficienza energetica dell’abitazione.