News

Check out market updates

Case prefabbricate in Italia, il design che fa la differenza

Idea Building costruisce case prefabbricate di design italiano.

Ecosostenibilità, risparmio sulle utenze, alta possibilità di personalizzazione, bassa manutenzione richiesta, offerta prezzo chiavi in mano, sicurezza in caso d’incendio, terremoto ed eventi atmosferici anche di grande intensità, ambienti salubri e tempi brevissimi di costruzione: non c’è che dire, le case prefabbricate hanno molti vantaggi. I tempi in cui la parola prefabbricato, scatenava in Italia mormorii di disapprovazione, dovuti all’errato accostamento della parola con l’aggettivo “precario”, sembrano essere ormai lontanissimi. Ad oggi i fab prefabs – gli edifici realizzati con moduli precostruiti in acciaio e poi assemblati in cantiere – sono l’ultima frontiera del lusso, in quanto sostenibili, high tech e rigorosamente “pro design”

 

Case prefabbricate, l’ Italia è sempre più green.

Che si parli di città, pianura o montagna, le case prefabbricate stanno diventando una realtà, anche all’interno delle regioni della scettica Italia. Stando a quanto pubblicato dal sito il Sole24Ore in Italia, la quota di mercato riguardante le case prefabbricate è passata dallo 0,5% del 2008 al 6% del 2013, con le stime per il 2015 che si aggirano intorno al +15%.

Secondo gli esperti del settore, tale crescita sarebbe dovuta a diversi motivi. Prima di tutto il cambiamento di mentalità della gente, più sensibile nei confronti dei problemi ambientali. In secondo luogo, abbiamo i recenti obblighi di legge dettati dall’UE e, dulcis in fundo, la sicurezza di un prezzo fisso. Le offerte “chiavi in mano”, legate alle case prefabbricate in acciaio, risultano infatti essere particolarmente interessanti agli occhi degli italiani, che apprezzano molto la possibilità di poter acquistare una casa dal design elaborato e personalizzabile, a prezzi decisamente contenuti rispetto alle tradizionali costruzioni.

 

Case prefabbricate in Italia, la cultura sta cambiando

Le tecniche costruttive fanno parte della cultura di un paese e, da sempre, l’Italia è amante del cemento. L’80% degli edifici presenti nel nostro paese sono infatti costruiti in muratura ma qualcosa sta cambiando.

La crisi economica che ha accompagnato il nostro paese negli ultimi anni, ha abituato gli italiani ad essere più parsimoniosi, a misurare spese presenti e future e a far attenzione ai prezzi, soprattutto quando si parla di somme ingenti come quelle riguardanti l’acquisto di una casa. Questo, insieme ai recenti obblighi imposti dalla Comunità Europea ai paesi membri, in materia di risparmio d’energia, e la paura portata dalle recenti catastrofi che hanno colpito il nostro paese,  stanno spingendo gli italiani a richiedere sempre più case prefabbricate il acciaio, logica risposta a tutti i loro bisogni.

Queste abitazioni, infatti, permettono di raggiungere dei grandi risultati, a livello di :

  1. Tempi di costruzione, visto che una casa prefabbricata può essere pronta in un lasso di tempo che va dai 3 ai 6 mesi.
  2. Prezzo, inferiore di circa il 20-30% rispetto a quello di una casa tradizionale
  3. Risparmio energetico, grazie al materiale isolante e naturale utilizzato per rivestire le case prefabbricate in acciaio, e all’applicazione di tecniche costruttive legate alla bioedilizia
  4. Sicurezza, le particolari caratteristiche dell’acciaio ne fanno un materiale flessibile, particolarmente adatto ad assorbire le scosse telluriche rispetto al rigido cemento
  5. Comfort abitativo, dato dai materiali ecologici e naturali utilizzati per la costruzione

 

Al di là delle caratteristiche tecniche, e della possibilità di risparmio sulle spese, la possibilità di progettazione degli interni sembra essere una delle caratteristiche più apprezzate di queste particolari abitazioni, alla base del crescente interesso dimostrato dagli italiani, soprattutto giovani. Vista l’assenza di colonne portanti interne, le case prefabbricate in acciaio permettono di organizzare gli spazi in piena libertà, e secondo le esigenze personali. Inoltre, se dopo qualche anno si decidesse di modificare la disposizione degli interni, sarebbe possibile ridistribuire gli spazi togliendo o sistemando in maniera diversa le pareti divisorie.

Il futuro del design delle case prefabbricate in Italia sembra essere destinato a cambiare ancora una volta.

Al momento infatti, gli esperti stanno lavorando all’installazione degli impianti all’interno delle pareti, in modo da ridurre al minimo l’intervento di idraulici ed elettricisti. Così facendo, tutto il lavoro edile potrà essere svolto all’interno dell’officina e le case diventeranno smontabili, mobili, o addirittura riposizionabili, in modo da poter cambiare il design dell’esterno della casa prefabbricata tutte le volte che si vuole.