News

Check out market updates

Case prefabbricate antisismiche veneto

Idea Building costruisce case prefabbricate antisismiche in veneto

Le case prefabbricate rappresentano una particolare soluzione abitativa che negli ultimi anni sta ottenendo sempre più consensi. Fino a qualche tempo fa vigeva una certa diffidenza nei confronti di questa modalità di costruzione, e la maggior parte della popolazione era propensa a costruire case in cemento armato, o, in alternativa, in muratura tradizionale. Tuttavia, con il passare del tempo, la ricerca continua di innovazione e servizi ha fatto crescere l’interesse nei confronti delle case prefabbricate, che risultano già molto gettonate in Paesi come gli Stati Uniti e il Canada, ma che stanno ottenendo un certo riscontro anche in Europa, Italia compresa.

Ma quali sono queste caratteristiche che portano a scegliere questa tipologia costruttiva e che la rendono preferibile rispetto alle vecchie tecniche di costruzione? Se ci si sofferma sull’Italia, la ragione principale è da ricercare senza ombra di dubbio nella garanzia di antisismicità. Come largamente noto, quasi l’intero territorio italiano è a rischio sismico: in alcune aree si sono verificati in passato terremoti devastanti, come quelli avvenuti negli ultimi anni a L’Aquila (2009) e Amatrice/Accumoli (2016). Anche il Nord-Est è un territorio che è stato spesso colpito da sismi anche molto violenti, ed è per questo che si registra un aumento di richieste di case prefabbricate anche in Veneto.

Le case prefabbricate sono costruite in legno o in acciaio, due materiali famosi per la loro strepitosa antisismicità. Soffermandoci sulle case in acciaio, è proprio questo materiale a conferire all’intera struttura un’elasticità praticamente decisiva in caso di evento sismico anche molto forte: l’acciaio consente alla casa prefabbricata di reagire egregiamente all’onda generata dal terremoto, impedendo di fatto il collasso totale o crolli parziali. La struttura resta inalterata, grazie alla capacità dell’acciaio di dissipare l’energia prodotta dal sisma: un fattore decisivo, che consente di preservare l’incolumità di tutti coloro che vivono all’interno dell’abitazione.

Se l’antisismicità è probabilmente l’aspetto che sta spingendo sempre più persone (anche in Veneto) a chiedere informazioni sulle case prefabbricate e, in alcuni casi, a procedere alla costruzione, questa tipologia abitativa possiede anche tutta una serie di peculiarità che generano vantaggi notevoli per l’utente. In primis, va detto che una casa prefabbricata in acciaio ha un impatto ambientale ridotto al minimo, dovuto anche al fatto che l’acciaio è un materiale riciclabile al 100%. Inoltre, l’acciaio è un elemento che si “armonizza” perfettamente non solo con l’ambiente circostante, ma anche con molti altri materiali di pregio: questo significa che la casa prefabbricata, contrariamente a quanto si possa pensare, può essere realizzata con un design molto raffinato, garantendo anche un notevole comfort.

L’eccellente coibentazione di queste strutture fa sì che la casa prefabbricata faccia risparmiare molto l’utente: in inverno l’ambiente si manterrà caldo, evitando spese elevate per il riscaldamento. Allo stesso tempo, nel periodo estivo si potrà godere di una piacevolissima frescura (risparmiando anche in questo caso su eventuali condizionatori). Il risparmio energetico è un aspetto tra i più importanti, tenendo anche presente il fatto che le case prefabbricate favoriscono l’utilizzo di fonti rinnovabili: un esempio sono i pannelli solari, che possono essere posizionati tranquillamente sul tetto oppure in giardino, qualora sia presente.

Ma è vero che la casa prefabbricata, proprio perchè antisismica e all’avanguardia sotto molti punti di vista, ha un costo fuori dalla portata di molti? Niente affatto! I tempi di realizzazione sono estremamente bassi: per completare una casa prefabbricata in acciaio serve un lasso di tempo che va dai 3 ai 6 mesi e richiede  movimentazioni sono minime. Questo significa che l’utente risparmierà molto sui costi di cantiere (utenze, stipendi, ecc.), e di certo è un dettaglio che anche la popolazione del Veneto può considerare molto importante. Infine, la spesa può essere un po’ più alta se si sceglie una casa prefabbricata “chiavi in mano”, piuttosto che “grezzo avanzato”, ma rientriamo sempre in una cifra più che normale, in linea con quella richiesta dal mercato delle ville singole in bioedilizia.