News

Check out market updates

Ripresa dell’edilizia in Italia e mercato delle costruzioni antisismiche in acciaio

L’edilizia in Italia: un’altalena tra successi e fallimenti

Negli ultimi anni il mercato edilizio italiano è stato caratterizzato da un andamento altalenante. Dopo la forte crisi che si è protratta per circa un decennio, alla fine del 2015 è stata annunciata una ripresa per l’anno successivo che si è verificata solo nel secondo semestre del 2016.

Il tanto atteso picco positivo ha poi subito una nuova battuta d’arresto per poi riavviarsi ma senza risultati eclatanti. Da vari studi e statistiche fornite dell’ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili), emerge a oggi un andamento decisamente più stabile e i pronostici, sul fronte della ripresa, per l’anno in corso, sembrano davvero ottimi.

Forte ripresa del mercato per il 2017

Il 2017 sta registrando un significativo rilancio degli investimenti infrastrutturali e un potenziamento degli incentivi fiscali già esistenti, con un occhio particolare a tutti gli interventi di messa in sicurezza sismica e di incremento dell’efficienza energetica. Tutto ciò sta contribuendo al rilancio dell’edilizia. Le previsioni auspicano

l’ aumento dello 0,8% degli investimenti in costruzioni; una previsione che va oltre l’effettivo più 0,3% registrato nel 2016, e compenserebbe, almeno in parte, il 35% di calo avuto nel decennio appena trascorso.

 

Costruzioni in acciaio antisismiche

Le tipologie di costruzione edilizia sono molte e non tutte incontrano il pieno favore di costruttori e clienti. Tra le costruzioni che stanno cambiando il modo di fare architettura in Italia, vi sono le case prefabbricate in acciaio antisismiche che stanno raggiungendo la vetta del mercato edilizio per la loro validità ed efficienza in merito alla sicurezza abitativa, in special modo in quelle zone soggette a eventi sismici ricorrenti.

 

Vantaggi delle case prefabbricate in acciaio

La struttura in acciaio ha una “struttura dissipativa” che, nell’eventualità di un evento sismico improvviso, ha la capacità di assorbire le onde sismiche e di dissiparle, evitando così danni strutturali agli edifici di entità molto grave. L’efficienza di queste costruzioni è stata comprovata in situazioni reali di effettivo pericolo soprattutto in quei paesi dove gli eventi sismici sono ricorrenti come il Giappone e lo Stato americano della California.

L’acciaio è flessibile, riciclabile al 100% e rappresenta una risposta ottimale ai requisiti costruttivi anche più severi. Le costruzioni in acciaio, siano esse villette uni o bifamiliari, grattacieli o qualsiasi altra tipologia, richiedono interventi costruttivi molto meno onerosi rispetto alle strutture in cemento armato.

Anche l’effettivo peso strutturale di una casa in acciaio, risulta molto minore rispetto alle case edificate con  materiali tradizionali, il che rende sicura questa tipologia di costruzione, riducendo sensibilmente il volume delle forze inerziali generate dal sisma che vanno a comprimere la struttura stessa.

Costi abbordabili
Le case in acciaio, nel complesso, offrono costi più abbordabili se confrontati con quelli delle case tradizionali. Sebbene l’acciaio abbia costi di mercato elevati, il risparmio viene generato dai tempi più brevi di edificazione, quindi dalla minore richiesta di ore lavoro e di manodopera. Un ulteriore risparmio deriva dai bassi costi di mantenimento delle case in acciaio che risultano meno soggette al deperimento e durano molti anni in piena efficienza.